facebook
Pagina YouTube
Pagina Google+
Pagina Twitter

Pellet, Riutilizzo della Cenere

Eco Pellet --> Eco cenere!

Basso residuo cenere di pellet di qualità certificato

Basta sprechi! Utilizziamo anche la cenere che generalmente buttiamo. Come fare? Recupero e riciclo.

Dopo la combustione i pellet lasciano nel cassetto cenere che è il residuo dalla combustione, solitamente molto ridotta rispetto ad uno stesso quantitativo di legna, ma invece che gettarla scopriamo che utilizzo se ne può fare. ricordiamo che la cenere deve comunque venire da un prodotto certificato.

Vi ricordate i rimedi della nonna? Per lavare panni e stoviglie si utilizzava la lisciva, un mix tra cenere e acqua, generalmente in un rapporto 1 a 5, si lascia bollire per circa 30 minuti poi si filtra il risultato (consigliata una garza o del cotone) si ottiene così un liquido sgrassante utilizzabile per il lavaggio di vestiti e stoviglie.

Questo liquido giallastro che avrete ottenuto si chiama lisciva, e può essere utilizzato sia per lavaggi a mano sia in lavatrice e lavastoviglie (possibilmente con un po’ di buon sapone di marsiglia).

Se vi avanza un po’ di questo prodotto, perché no, vi do un altro buon consiglio, unitelo a un po’ di olio di oliva e avrete un’ottima pasta utile a lucidare fornelli e superfici.

Credete che sia finita qui? Vi sbagliate! La cenere, ricca di potassio, calcio e fosforo, è un ottimo fertilizzante per il giardinaggio, spargere la cenere in maniera omogenea e senza eccessi prima di vangare il terreno (potete anche avvantaggiare il lavoro, la cenere non perde le proprietà fertilizzanti), con il residuo cenere di 10 sacchetti di pellet da 15kg si riesce a coprire la superficie di un giardino di circa 10 mq.

Cenere stufe a pellet, utilizzo alternativo del residuo del pellet.L’utilizzo meno conosciuto della cenere è quella di proteggere le piante da lumache semplicemente circondando i vegetali con lunghe strisce di cenere e evitare di utilizzare prodotti chimici che possono danneggiare il giardino e sono tossici per altri animali.

Un ultimo utilizzo che si può fare della cenere è se avete una produzione di compost (il risultato della decomposizione e dell’umidificazione di un misto di materie organiche) aggiungendo cenere tolta dalla vostra stufa a pellet, avrete diversi benefici come ad esempio: assorbimento dell’umidità, riduzione dell’acidità della fermentazione e rendono il prodotto finale migliore.

Condividi

Commenti   

 
+1 #7 Vittorio Fuzzi 2014-02-23 12:54
Aiutiamo questo pianeta ke e' in sofferenza.
Citazione
 
 
+1 #6 Gianfranco Deiana 2014-02-05 22:33
:-) salve,io la cenere la uso come concime sul mio orticello che fa sciogliere pure le zolle del terreno.Non sapevo che viene usato anche contro le lumache!Un saluto Gianfranco :-)
Citazione
 
 
-1 #5 claudio 2014-01-16 21:00
siete grandi e concreti,avanti cosi', Claudio
Citazione
 
 
-1 #4 concetta 2013-11-28 11:08
:P grazie della interessante informazione
Citazione
 
 
+3 #3 andrea 2013-11-20 22:59
ottimi consigli in parte già li uso con soddisfazione
Citazione
 
 
-10 #2 patrizio 2013-05-07 22:33
ok. per i suggerimenti. ma e' la prima volta da quando adopero la stufa,( e di pellet ne ho' adoperato parecchio ) che il " FIAMMETTA" mi lascia le ceneri, grigio chiaro chiaro. direi al limite del colore, cuasi bianche. perche? grazie
Citazione
 
 
-2 #1 claudio giordano 2013-04-05 10:25
:-) salve, informazione interessante per smaltire i residui
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

SEI UN RIVENDITORE?

rivenditore3

Sei un consumatore?

consumatore

NUMERO VERDE

Numero Verde
PER RIVENDITORI - da numeri fissi

ECO Mi PIACE

Eco Friends